Padova

Visite guidate Padova

In tanti la definiscono “la città dei senza”: il Santo senza nome, il caffè senza porte, il Prato senza erba*.

A me sembra invece che a Padova siano molti di più i “con”: è la città con tantissimi portici, 25 km senza mai dover aprire l’ombrello nelle giornate piovose: scoprilo attraverso una delle mie visite guidate Padova!

Padova Urbs Picta è entrata nel luglio 2021 nella lista dei siti tutelati dall’UNESCO grazie al suo ammirevole ciclo di affreschi del Trecento: Giotto dipinse la Cappella degli Scrovegni e divenne il capostipite di una generazione di grandi pittori che decorarono i principali monumenti di Padova.

Ed è anche la città con una delle università più antiche d’Italia, e la presenza accademica le ha da sempre dato una vivacità culturale insolita e unica.

Prato della Valle è tra le più grandi piazze del mondo. Il Santo è tra le Basiliche più ricche di storia, arte e spiritualità. Le più sontuose ville Venete sono a meno di mezzora di distanza da Padova.

Guided tours Padova

 

Tantissimi i motivi per visitarla, altrettanti quelli per innamorarsene.

Cosa vedere a Padova

Una visita guidata Padova significa un’immersione nel Medioevo più variopinto: gli affreschi di Giotto nella cappella degli Scrovegni sono un inno alla gioia, un’innovazione culturale e filosofica che non ha precedenti nell’arte figurativa europea. Giotto dipinse anche il Palazzo della Ragione e una delle cappelle della Basilica del Santo, ma purtroppo non ne è rimasto più nulla. Altri maestri della pittura medievale comunque non mancano: il Battistero è affrescato da Giusto de Menabuoi, nella basilica del Santo possiamo ammirare un intero ciclo di Guariento D’Arpo, il palazzo della Ragione fu ridipinto da abili maestri del Quattrocento.

Per questo motivo Padova Urbs Picta è diventata patrimonio dell’UNESCO, leggi qui tutti i dettagli.

Quel che mi piace fare a Padova è seguire l’acqua e qui di canali ce ne sono davvero molti, la vicinanza a Venezia si fa sentire. Alcune strade di Padova si chiamano proprio “riviere” e la calma delle vie d’acqua è un filo conduttore delle mie passeggiate preferite in questa città, quasi completamente acciottolata.

Una visita guidata a Padova è un tuffo nel colore della grande arte italiana.

*Il Santo senza nome è Sant’Antonio, ma è talmente ovvio parlare di lui che non serve indicare il suo nome.
Il caffè senza Porte è il Pedrocchi, in origine aperto 24/7
Il prato senza erba è Prato della Valle che in realtà è una piazza, dove quindi l’erba non c’è.

 

Lista dei tour perPadova

Le ville Venete della Riviera del Brenta

Città: Padova
Durata tour:
Destinato a:

Dopo aver conquistato il territorio dell’entroterra veneto, i patrizi veneziani iniziano a costruire le loro residenze estive lungo il corso … Read More